© Ville de Menton

Il Limone di Mentone

Il famoso frutto d’oro di Mentone

Il Citron de Menton IGP (Limone di Mentone IGP) è un gioiello immancabile della produzione agricola dell’area di Mentone coltivato in un eccezionale territorio. La mitezza del clima, la coltivazione ereditata da una tradizione secolare rendono questo frutto un prodotto del terroir dal profumo inconfondibile ricercato dai buongustai e dai grandi chef.

Mentone e il limone,

una lunga storia d’amore

A partire dal 1341, gli abitanti di Mentone intensificano la coltivazione dell’olivo mentre appaiono i primi agrumi. L’agrumicoltura a Mentone inizia davvero a svilupparsi nel XVII e XVIII secolo: i primi testi legislativi disciplinano questa coltura e il commercio dei limoni. Il periodo aureo della coltivazione del limone durerà circa un secolo, dalla metà del XVIII secolo alla metà del XIX secolo. Vengono esportati 35 milioni di limoni all’anno, prevalentemente verso l’Inghilterra, la Germania, la Russia e addirittura il Nord America. Il frutto subisce poi un declino fino alla sua rinascita a partire dagli anni 1990 e dall’ottenimento della denominazione IGP nel 2015.

Insolito

Nel 1671, il limone riveste un’importanza tale che il principe Louis I nomina un Magistrato dei Limoni.

I benefici del clima

& il Limone di Mentone

Il Limone di Mentone cresce grazie al clima eccezionale dell’area di Mentone: un clima temperato con influenza marittima. Grazie alla vicinanza del mar Mediterraneo e alla protezione naturale dai venti del nord, il settore di Mentone gode così di un microclima favorevole alla coltivazione del frutto d’oro.

Limone di Mentone:

un frutto riconosciuto e protetto

Il frutto d’oro gode della denominazione Indicazione Geografica Protetta dal 2015. L’IGP rappresenta il termine di un lungo iter per il riconoscimento che mira a omogeneizzare il processo produttivo e a valorizzare il Limone di Mentone. Essa offre la garanzia dell’autenticità del legame tra il prodotto e il suo terroir. È anche interessante notare che è l’unico limone francese ad aver ottenuto questo marchio di eccellenza.

Il Limone di Mentone

protagonista sulle tavole dei grandi chef

Questo frutto di eccellenza dalle qualità aromatiche ineguagliabili è apprezzato dai chef stellati tra i quali Mauro Colagreco, chef del ristorante Mirazur e Joël Garault che si è fortemente adoperato per l’ottenimento del marchio. Nel 2019, Mauro Colagreco è diventato perfino  membro dell’associazione per la promozione del limone di Mentone diventando lui stesso produttore titolare del marchio IGP, passando così dalla lavorazione del piatto al lavoro della terra.

La leggenda

del frutto d’oro

Se incontri la gente del posto, ti racconterà una storia molto bella. Una storia di frutto proibito. Ti racconterà che quando Adamo ed Eva furono cacciati dal Paradiso, Eva portò con sé non una mela, no, no, amico mio… Eva portò un limone, eh sì un limone… Adamo che temeva le rappresaglie di Dio le chiese di togliersi dalle mani questo frutto ma nessun paesaggio incantava Eva, nessuna terra le sembrava degna di ospitare il frutto d’oro. E la gente di qui ti spiegherà allora quanto Eva fu ammaliata arrivando nella baia di Garavan, quanto fu incantata vedendo un territorio tanto lussureggiante, munifico, verdeggiante quanto il suo paradiso perduto. E concluderà confidandoti che il frutto d’oro fu seppellito nel territorio di Mentone. E che tutti i limoni che vedi lì sui terrazzi ne sono la prova…

I nostri suggerimenti