© Tende Vincent Jacques | Drone de Regard

Tenda

Entre ciel et terre

Arroccato sui pendii della montagna a 800 m di quota, il borgo di Tenda si dispiega nel cuore della Val Roya. Posizionato sull’Alta Via del Sale e sulla Via Regia con partenza da Nizza, costituisce l’ultima tappa francese prima di raggiungere la regione Piemonte in Italia. Al di sopra, il colle di Tenda raggiunge gli 1871 metri. In questa vertiginosa cornice, Tenda segna anche il confine naturale del Parco nazionale del Mercantour e della Valle delle Meraviglie. Una meta degna di questi nomi prestigiosi, sospesa tra cielo e terra.

AlexAlex

Ultima tappa della Val Roya,Tenda è uno scalo nel cuore delle tradizioni tra Francia e Italia. Visita il Museo delle Meraviglie prima di andare a camminare immerso nel verde e di scoprire le incisioni rupestri della Valle delle Meraviglie! Museo multimediale da visitare!

Alex

5 buoni motivi per visitare Tenda

Uno straordinario ambiente naturale

Un borgo a forma di anfiteatro al di sopra del fiume Roya

Alle porte del Mercantour e della Valle delle Meraviglie

Le fortezze storiche del colle di Tenda

Le attività all’aperto nei dintorni di Tenda

Viabilità in Val Roya

Come certamente sai, la tempesta Alex ha duramente colpito il nostro territorio il 2 ottobre 2020. Richiamiamo la tua attenzione sul fatto che alcuni accessi ai comuni della Val Roya sono stati duramente colpiti. Al fine di garantirti un’esperienza ottimale qualora ti rechi nella parte centrale e settentrionale del territorio, ti raccomandiamo fortemente di informarti prima presso il punto informativo turistico di Tenda: 0033 4 83 93 98 82 o tende-tourisme@menton-riviera-merveilles.fr.
Alcuni link utili per gli accessi ai sentieri:

Ti ringraziamo per la comprensione e ti auguriamo un piacevole soggiorno nel nostro territorio.

Da non perdere

a Tenda
IL MARMO VERDE DI TENDA

Qui la pietra verde di Tenda ha svolto un ruolo importante nella storia dell’architettura della val Roya. È in particolare visibile sulle parti esterne della Collegiata di Tenda e ha permesso la costruzione di tetti coperti con lastre piatte.

Passeggiate panoramiche

intorno a Tenda

Diverse passeggiate intorno al borgo offrono vedute panoramiche sulla regione. Segui il Sentiero dell’aquila: all’ombra di grandi alberi, raggiungerai il punto panoramico sovrastato da un monumento ai Caduti italiani raffigurante una statua d’aquila. La discesa sotto il sole odora di lavanda e timo.

Per gli sportivi più preparati, salite anche fino alla cappella di San Salvatore. L’ascesa richiede qualche sforzo ma permette di avere una veduta a strapiombo di oltre 300 metri sulla parte superiore del borgo.

Il colle di Tenda:

natura, sport e storia

Passando per la galleria e salendo dal lato italiano, raggiungerai il Colle di Tenda e i suoi fabbricati militari fatti costruire da Napoleone III. Queste fortezze snodate lungo tutta la linea di cresta regalano una vista decisamente stupefacente sulla valle e, quando il clima è asciutto, sul mare. Un’escursione a piedi intorno alle fortificazioni (3 ore andata-ritorno) permette di scoprire l’intera area.

Attività sportive

nei dintorni di Tenda

Per quanto riguarda le escursioni e le attività all’aperto immerse nel verde, il territorio di Tenda non è da meno. È il terreno perfetto per la pratica di svariate attività sportive e ricreative:

  • Sci di fondo, sci escursionismo, ciaspole, escursioni con cani da slitta…si praticano d’inverno nel comprensorio nordico di Casterino. A 20 chilometri a nord, la stazione di Limone-colle di Tenda permette di praticare lo sci alpino.
  • Per gli scalatori esiste una Via Ferrata vicino alla cappella di San Salvatore con 2 itinerari particolarmente spettacolari.
  • E naturalmente ti aspettano splendide escursioni nel cuore del Parco nazionale del Mercantour, della Valle delle Meraviglie e della Valle di Fontanalba.

Soggiornare

Tende
I nostri suggerimenti