img-name-mising

Les Rampes Saint Michel

Sito e monumento storico, Patrimonio storico, Tutelato A Menton
  • La parte superiore delle rampe è classificata come monumento storico e risale alla metà del XVIII secolo, mentre la parte inferiore risale alla Seconda Guerra Mondiale ed è stata recentemente restaurata.

  • Storia :
    Le rampe furono costruite a partire dal 1753. La parte superiore porta il nome di due sacerdoti della parrocchia di San Michele, i canonici Ortmans e Gouget. Queste rampe divergenti conferiscono una dimensione teatrale all'insieme barocco del sagrato e delle due chiese. Di fronte alle rampe Saint-Michel, sorge l'hotel Pretti de Saint Ambroise. Nel 1533, la famiglia Pretti fa costruire un bell'edificio in rue Longue. Nel 1705, Antoine 1er Grimaldi nobilita Alexandre Pretti e gli...
    Storia :
    Le rampe furono costruite a partire dal 1753. La parte superiore porta il nome di due sacerdoti della parrocchia di San Michele, i canonici Ortmans e Gouget. Queste rampe divergenti conferiscono una dimensione teatrale all'insieme barocco del sagrato e delle due chiese. Di fronte alle rampe Saint-Michel, sorge l'hotel Pretti de Saint Ambroise. Nel 1533, la famiglia Pretti fa costruire un bell'edificio in rue Longue. Nel 1705, Antoine 1er Grimaldi nobilita Alexandre Pretti e gli conferisce il feudo di Saint-Ambroise al quartiere Carnolès. Questa dimora patrizia offre allo sguardo una massa imponente caratteristica dell'architettura barocca genovese del XVII secolo. A questa austerità si contrappongono un ricco decoro interno e una scala monumentale rialzata da un mezzanino.
    Il 25 maggio 1571 papa Pio V fondò la Lega per dare l'ultima crociata. Da tutta l'Europa, tranne che dalla Francia, i cavalieri accorsero per prendere parte, nell'ottobre 1571, alla battaglia di Lepanto.
    Quattordici Mentonesi si impegnano sotto la bandiera spagnola e si imbarcano su due galee appartenenti ai Grimaldi, «La Capitana» e «La Patrona», comandate da due di loro: Laurent Rossi e Jacques Laurenti.
    Le due navi sono fortemente danneggiate durante i contatti. Otto Mentonesi trovano la morte. Un glorioso sopravvissuto, Barthélémy Pretti, porta come distintivo trofeo, due lance turche e una bandiera il cui gambo serve ancora oggi come croce processionale alla basilica di San Michele.
  • Lingue parlate
    • Francese
Apertura
Periodi di apertura
  • Tutto l'anno 2022
    Aperto Tutti i giorni
Nos suggestions