Isabelle Fabre Ciaspolata a Casterino Casterino MinIsabelle Fabre Ciaspolata a Casterino Casterino Min
©Isabelle Fabre Ciaspolata a Casterino Casterino Min
Avventura 10In volo verso la fine del mondo

Due giorni di sci nei dintorni di Castérino

Avete mai sciato in un paradiso bianco? Partendo da Castérino, un piccolo villaggio ai piedi delle montagne, questi due giorni di sci offrono un’avventura alla fine dei vostri sci. Sci alpinismo il primo giorno, sci di fondo il secondo: i piaceri variano, così come gli sci. Lontano da tutto e dal rumore degli impianti di risalita, il piacere della discesa ricompensa gli sforzi della salita. Non sciate? Su questo ampio altopiano dai paesaggi grandiosi, la ciaspolata è un’esperienza memorabile. Tutti fuori pista per la fine del mondo!

DurataInizioLivelloStagione ideale
2 giorniCastérinoDa facile a intermedioDa dicembre a febbraio

Perché ci piace?

Questa sensazione di essere alla fine del mondo, un paradiso su una panchina!

Il profumo dei larici, il cielo stellato, le albe sulla neve… Madre Natura dà spettacolo.

Il dolce calore di Castérino e la sua confortante cucina locale.

Giorno 1

Tappa 1 / Sci alpinismo

Da soli o accompagnati da una guida autorizzata, questa giornata nella Vallée des Merveilles vi lascerà senza fiato. In questo dominio selvaggio e completamente bianco, la fuga da tutto è garantita. Lontano dalle stazioni sciistiche, si sente solo il morbido scricchiolio delle pelli sulla neve. In totale libertà, potrete tracciare la vostra rotta. Dove vi porterà? Sulle tracce della lepre variabile nascosta nella polvere o in una discesa tra i larici? Sono tre le possibili uscite da Castérino.

La Roche de l’Abisse

Livello: avanzato

13,4 km / 940 m di dislivello + salita

A nord di Castérino, l’ultima cima del Mercantour prima dell’Italia. Questo itinerario, con il suo difficile ritorno nel bosco, è adatto a sciatori esperti. Magnifiche viste sull’arco alpino, la Corsica sullo sfondo e alcune belle curve per finire.

La Roccia Rossa

via Gias de la Gasta e le Cime del Plan Tandasque.

Livello: avanzato / 5,6 km n / 716 m di dislivello +.

A sud di Castérino, questo magnifico percorso abbastanza tecnico è accessibile fino alla Cime du Plan Tandasque (2256 metri). I più sportivi possono spingersi fino al Rocher Rouge (2331 metri).

Monte Chajol

Livello: principiante

Anello: 9,5 km, ascesa + 783 m / Ritorno: 10,2 km, ascesa + 753 m

A est di Castérino, due passeggiate perfette per i principianti e gli amanti dei grandi spazi. Vista mozzafiato sul massiccio del Mercantour.

Buono a sapersi

Si prega di notare che non è possibile noleggiare l’attrezzatura in loco. Alcune strutture ricettive noleggiano slitte e racchette da neve, ma la disponibilità varia.

Approfittate di uno sconto del 50% sul noleggio di attrezzature per sci di fondo e racchette da neve presso l’Auberge Sainte Marie-Madeleine, presentando il biglietto del Treno della Neve.

Tappa 2 / Cullarsi a Castérino

Vi siete guadagnati un po’ di riposo. A 1150 metri di altitudine, Castérino è il luogo ideale per rilassarsi e riposare. Sia in una piccola locanda a conduzione familiare dall’atmosfera da chalet, sia in un hotel più accogliente, tutti questi luoghi sanno come accogliere gli ospiti. Dopo un delizioso raviolo e uno stufato, godetevi uno dei cieli stellati più belli del mondo.

Giorno 2

Tappa 3 / Lo sci di fondo al meglio!

È il momento dello sci di fondo. Pierre, pattugliatore di Casterino, saprà dirvi tutto sulle condizioni della neve e consigliarvi un percorso. Con le sue tre piste segnalate, la piccola stazione sembra il Grande Nord. Intorno al Vallon de Castérino, le piste verdi e blu sono ideali per divertirsi senza esagerare. La pista rossa, verso il lago, è riservata agli sciatori più atletici.

Buono a sapersi

Scegliete l’attrezzatura giusta: sci da turismo versatili e leggeri, pelli di foca, bastoncini, coltelli… Preparate una borsa con abbigliamento e protezioni adeguate, senza dimenticare la crema solare.

E se non vi piace sciare?

Non c’è motivo di negarsi le gioie della neve. Una pista per slittini e tre percorsi sicuri per le racchette da neve vi promettono giornate di neve al sole. Belle come sugli sci, le valli, popolate da camosci e stambecchi, sono magnificamente incontaminate.

Piccoli gesti e buoni riflessi

State entrando nello spazio vitale degli animali selvatici. L’inverno è un periodo delicato per loro, quando l’accesso al cibo è difficile. Per non spaventarli e, soprattutto, per evitare che fuggano e spendano energie inutili, tenetevi a distanza e restate discreti.

Portate con voi un sacchetto vuoto come pattumiera e non gettate in natura alcun rifiuto, nemmeno organico. Purtroppo non si sciolgono come la neve al sole!

Chi devo contattare?

Ufficio delle guide del Mercantour – Tenda

Tel: 04 93 04 67 88

mercantour-roya.com

I nostri buoni indirizzi

Auberge Sainte Marie-Madeleine

Piccola locanda di montagna dall’atmosfera familiare, con un’autentica cucina casalinga.

04 93 04 65 93

Locanda Val Casterino

Albergo-ristorante semplice e confortevole, cucina deliziosa, bella vista sulle colline, giardino e area giochi per bambini.

04 93 04 64 38

Albergo Chamois d’or

Accogliente hotel a tre stelle in stile chalet, ristorante rustico chic, sala comune e day spa.

06 50 37 30 17

Albergo Les Mélèzes

Piccolo hotel a due stelle, semplice e rilassato, ristorante di alto livello, terrazza.

04 93 04 95 95

Accesso

Mentone dista solo un’ora e mezza da Castérino. Raggiungete il borgo in auto da Tende (D6204) o perché non in treno? Da metà gennaio a metà marzo, il Train des Merveilles diventa il Train des Neiges, che vi porterà alla località di Castérino con una navetta. Capolinea: la fine del mondo.

Chiudere