© Drone de Regard

L’Authion

e la Ridotta dei 3 comuni
L’Authion, un maestoso bastione

Situato nel cuore del Parco nazionale del Mercantour, il massiccio dell’Authion raggiunge i 2080 metri. È stato dotato di fortificazioni tra il 1877 e il 1940 per costituire un elemento essenziale della linea difensiva alpina contro la vicina Italia.

Massiccio dell’Authion:

un bastione nel cuore del Mercantour

Dopo l’annessione della Contea di Nizza alla Francia nel 1860, l’Authion diventa una zona strategica che controlla il nuovo confine tra Italia e Francia. Alla fine del XIX secolo, i rapporti tra Francia e Italia peggiorano e le autorità militari francesi decidono di dotare il massiccio di fortificazioni. I forti della Forca, di Mille Fourches e la Ridotta della punta dei 3 comuni vengono edificati tra il 1883 e il 1890. Questo sistema elaborato dal Generale Séré de Rivières, soprannominato il Vauban del XIX secolo, viene completato dal campo di ‘Cabanes vieilles’ per alloggiare gli alpini.

Dopo l’arrivo al potere di Mussolini, il ministro della Guerra André Maginot avvia un programma di modernizzazione delle fortificazioni situate sul confine (1930) in particolare a Plan Caval. Le fortificazioni dell’Authion permettono di fermare l’offensiva italiana nel 1940. Dopo lo Sbarco degli Alleati sul litorale mediterraneo nell’agosto 1944, le truppe tedesche ripiegano e si impadroniscono del massiccio dell’Authion. Il 12 aprile 1945, l’Authion è in mano agli Alleati. Si assiste allora allo spettacolo insolito di un carro armato guidato da fucilieri di marina che si impadroniscono di una Ridotta a oltre 2000 metri di quota!

I nostri suggerimenti