Guarda le foto (7)

Cappella di Santa-Caterina dei penitenti bianchi

Sito e monumento storico, Patrimonio religioso, Barocco, XVII secolo, classificato A Breil-sur-Roya
  • Questa cappella dei Penitenti bianchi testimonia l'architettura barocca con una facciata inquadrata da lesene scanalate a capitelli corinzi. Dissacrata e restaurata, è dedicata alle attività culturali che scandiscono la vita del villaggio.

  • Era la cappella della Confraternita dei Penitenti Bianchi dei «Disciplinanti» di Santa Caterina edificata nel XVII secolo. Ha una bella facciata del XVII e XIX secolo. Le sue dimensioni sono impressionanti per una cappella di penitenti.
    Una statua di Santa Caterina dall'aspetto ieratico si trova in un'alta nicchia sulla porta d'ingresso. Porta la palma, e ai suoi piedi si trovano la ruota dentata rotta del suo supplizio e la spada con cui è stata decapitata.
    La sobria cornice del portale,...
    Era la cappella della Confraternita dei Penitenti Bianchi dei «Disciplinanti» di Santa Caterina edificata nel XVII secolo. Ha una bella facciata del XVII e XIX secolo. Le sue dimensioni sono impressionanti per una cappella di penitenti.
    Una statua di Santa Caterina dall'aspetto ieratico si trova in un'alta nicchia sulla porta d'ingresso. Porta la palma, e ai suoi piedi si trovano la ruota dentata rotta del suo supplizio e la spada con cui è stata decapitata.
    La sobria cornice del portale, in pietra verde di Tenda, è sormontata da eleganti risciacqui.
    Il motto Hoc Unio Fecit (Questo luogo fa l'unione) ricorda la solidarietà dei Penitenti. Essa figura sotto il frontone della facciata e sotto la volta interna.
    L'altare è scomparso, ma la pala è completa . È in gesso policromo del XVII sec. La tela rappresenta il matrimonio mistico di Santa Caterina. Vi si trovano le statue della Fede, della Speranza e della Carità. È circondato da un raro e solenne mantello in stucco, rosso foderato di ermellino con frange dorate, simbolo della Savoia.
    La ricca policromia degli affreschi ottocenteschi della volta, e della pala d'altare del coro, è composta da rilievi reali o in trompe-l'oeil, medaglioni, fregi, falsi marmi, motivi floreali e angioletti che accompagnano una visione allegorica della santa e dei suoi simboli.
    Il coro sopraelevato è preceduto da una balaustra in marmo bianco datata 1864.
    La bellissima tribuna con decorazioni di sciacquoni e l'elegante passeggiata laterale su cornicioni dominano la sala.
    Il campanile a bulbo e tegole verniciate fu aggiunto tra il 1860 e il 1875 sul retro dell'edificio.
  • Lingue parlate
    • Francese
  • Documentazione
Apertura
Periodi di apertura
  • Tutto l'anno 2022
    Aperto Tutti i giorni
    * Aperta tutto l'anno in occasione delle mostre. Possibilità di visitarla su richiesta presso l'ufficio informazioni turistiche di Breil sur Roya.
Nos suggestions