© Drone De Regard

Il Barocco

Terra del Barocco

Il territorio di Mentone, Riviera & Merveilles pullula di tesori barocchi, testimoni della passione ardente degli abitanti delle valli e del litorale per questa arte caratterizzata dall’esuberanza. Tutti gli edifici offrono una scenografia: rivestimenti aurei, stucchi, giochi di luce e contrasti… Nel cuore delle chiese, altri gioielli come gli organi di epoca barocca ricordano che il movimento interessò anche l’arte musicale. Qui vivi appieno l’esperienza dell’arte barocca!

Il movimento barocco,

una storia ricca di emozioni

Nato in Italia a metà del XVI secolo, lo stile barocco si contraddistingue per la volontà di rompere con il classicismo. La Chiesa cattolica romana vede in questo movimento una risposta all’austerità dello stile protestante con un obiettivo: colpire il cuore dei fedeli, solleticare i loro sensi, provocare emozioni. Si assiste alla nascita di una nuova era architettonica ed estetica. L’espressione esaltata e tragica del barocco offrirà tutta la sua magnificenza al servizio della fede.

Lo sapevi?

Il termine barocco deriverebbe dal sostantivo portoghese ‘barroco’ che significa ‘perla irregolare’.

La basilica di San Michele Arcangelo a Mentone,

cuore pulsante del barocco

Nel cuore del quartiere storico di Mentone, questo gioiello dell’arte barocca costruito nel 1639 domina la città vecchia con il suo campanile alto 53 metri, simbolo di Mentone. Spingi il portone. All’interno si trovano dei dipinti a trompe-l’oeil di Cerrutti-Maori che ornano la volta centrale nonché un damasco di Genova di colore amaranto che mette in risalto il carattere barocco dell’edificio.

Segui la guida nei “vicoli della storia” a Mentone: una visita guidata attraverso le piazzette ombreggiate e le strette viuzze alla scoperta dell’espressione barocca nella città vecchia di Mentone!

Il monastero di Saorge,

un esemplare unico di architettura monastica barocca

Alle porte del Mercantour, alcuni frati francescani fondarono nel 1633 il loro convento in un’oasi verde a strapiombo sul borgo e sulle gole del Roya. Uno degli ultimi esemplari di architettura monastica barocca! Tra stile barocco e sobrietà, si è pervasi da un’atmosfera armoniosa tipica dell’Ordine francescano: affreschi che illustrano la vita di San Franceso d’Assisi, allegorie delle virtù, meridiane e trompe-l’oeil conferiscono magnificenza al chiostro e al refettorio. La chiesa conserva gli arredi d’epoca. Da contemplare: gli splendidi rivestimenti in legno scolpiti!

Chiesa della Madonna Assunta o collegiata di Tenda,

una volta cattedrale

Chiesa cattolica, antica cattedrale, è situata nel cuore del vecchio borgo di Tenda. Superata la facciata rossa dotata di uno splendido portale visibile da lontano in pietra verde di Tenda, si entra in un ambiente gotico che ha la particolarità di essere stato decorato in stile barocco nel XVIII secolo. Pale d’altare e altari celebrano vari santi tra cui Sant’Eligio, patrono dei mulattieri. Una suggestiva visita da abbinare a quella al museo delle Meraviglie!

I nostri suggerimenti