© Drone de regard - Vincent JACQUES

Castellar

La città arroccata che ricorda i borghi italiani

Incastonato su uno sperone roccioso che sovrasta Mentone e la baia di Garavan, Castellar offre una vista panoramica. Se le viuzze e le cappelle della città medievale attirano i visitatori, i sentieri circostanti regalano agli escursionisti ammalianti panorami. Feudo del casato Lascaris-Ventimiglia, il borgo ha subito a lungo le vicissitudini della storia, ciò che ha forgiato il suo carattere peculiare. Sarai senz’altro affascinato dalle facciate dipinte con tonalità di colore giallo arancione, dai passaggi voltati, dal palazzo in stile barocco, dalle fontane e dai lavatoi del XIX secolo. Benvenuto in questo piccolo lembo di terra confinante con l’Italia.

DaisyDaisyDaisy

“Fare un salto al mercato per comprare dei barbajuan e un po’ di frutta e di verdura e partire per un’escursione al Passo del Berceau… Uno dei piaceri più grandi che si possano provare qui”.

Daisy

5 buoni motivi per visitare Castellar

Il mercato che si tiene la domenica mattina nella piazza del paese

Le 7 cappelle fino al passo del Razet

Il cuore del borgo molto pittoresco

Le facciate giallo ocra e arancione che ricordano l’Italia

Dei panorami di assoluta bellezza camminando sui sentieri

Da non perdere

a Castellar
Il Vieux Castellar

A circa un’ora di cammino dall’attuale borgo, puoi scorgere i ruderi del primigenio borgo edificato nel XIII secolo ora chiamato Vieux Castellar (Vecchio Castellar). Nel 1435, gli abitanti si insediarono sulla collina di San Sebastiano.

La festa dell’oliva

L’evento annuale

Coltivata a Castellar da secoli, qui si celebra l’oliva nel mese di marzo. Si tratta di una giornata dedicata al frutto salato con animazioni, stand di produttori e degustazioni.

Delle escursioni

spettacolari

Ben noti agli escursionisti, i sentieri che partono da Castellar offrono viste panoramiche sul mare, sulla baia di Mentone e sull’Italia. Ecco un’occasione per godersi una bella boccata d’aria fresca con ampia vista come ricompensa.

Il Grand Mont

Avanti!

Si tratta della vetta più alta dei rilievi montuosi costieri della Costa Azzurra (1379 metri). Il Grand Mont (o ‘Grammondo’ per i nostri amici italiani) offre uno spettacolare contrasto tra mare e montagna e ti farà attraversare un ambiente alpino come lo dimostra la presenza della vegetazione montana (lande a ginesta cinerea, lavande e pini silvestri).

I nostri suggerimenti